16 maggio 2017

Scarpa automobile da corsa (Katharina Denzinger)


Dal 1960, grazie alle sue semplici forme la moda prese ispirazione dagli stili artistici e popolari all'epoca, come la Op art e i disegni psichedelici.


Katharina Denzinger "Racing car shoe", 1965
Herbert Levine, Inc
The Metropolitan Museum of Art - New York
cuoio, vinile e plastica


L'uso sempre più comune di materie plastiche ha permesso la piena libertà di progettazione. Questa scarpa, fatta di 'figure' in vinile molto colorata e lucida, e rifinita con plastica modellata, è stata progettata per assomigliare ad una macchina da corsa, completa di designazione numerica e parabrezza superiore.

I colori vivaci ci richiamano alla Pop-Art.

Il vinile (quello che si usava per fabbricare i dischi di musica, fino a qualche hanno fa) a noi interessa perché con questo materiale sintetico (resina) si realizzano, negli anni '60, vestiti (migonne) ed accessori (borsette, cinture, scarpe, cappelli) riconoscibili a colpo d'occhio per il loro aspetto brillantee laccato. Si trova in tutti i colori (anche se sono sorprendenti, in modo particolare, le tonalità del nero e del bianco, così come tutte le tinte shocking dei fucsia, verde acido, rosso ciliegia o arancio carota). 



Rames Gaiba
© Riproduzione riservata
----
Articoli correlati

Nessun commento:

Posta un commento

I commenti non potranno essere utilizzati a fini pubblicitari di vendita prodotti.
Non è accettata la condivisione del post a fini pubblicitari.
Il linguaggio deve essere corretto, non offensivo per le persone e per le loro idee.
La responsabilità per quanto scritto nell'area Discussioni rimane dei singoli.

Grazie per l'attenzione.

Rames GAIBA
Email: rames.gaiba@gmail.com

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.