6 aprile 2016

Pier Luigi Nervi | Lanificio Gatti


Pier Luigi Nervi | Lanificio Gatti, 1951-53 Roma.




Pier Luigi Nervi | Lanificio Gatti, 1951-53 Roma.

Il Lanificio Gatti della via Prenestina a Roma veniva costruito nel 1951, quale stabilimento industriale per la società leader nella produzione di cashmere, nata solo qualche anno prima, nel 1948, a Carpignano Sesia, dalla “Manifatture Lane C. Gatti e C”, che allora possedeva solo due telai a mano per le matassine e le copertine per neonati, e che aveva visto uno sviluppo sorprendente, tale da commissionare all’ingegnere Pier Luigi Nervi il progetto della sede romana.

Capannone industriale a pianta rettangolare ripartito a campate 5x5 m, caratterizzato da una serie di pilastri in cemento armato a fungo che reggono il solaio. L'utilizzo dei ponteggi metallici mobili [1] consentono di velocizzare l'esecuzione del solaio in cemento armato, realizzato con casseforme [2] studiate in funzione della soluzione formale e della realizzazione.  Realizzato dalla Società Ingg. Nervi & Bartoli per conto della Lanificio Gatti S.p.A. i solai a fungo a nervature isostatiche del piano garage sono eseguiti con casseforme mobili in ferrocemento. Al piano terreno la struttura della copertura è a shed su travi di cemento armato precompresso. Per il solaio a nervature isostatiche Nervi utilizza il brevetto n. 455678 depositato dalla Società Ingg. Nervi & Bartoli il 23 luglio 1949, autore dell'invenzione Aldo Arcangeli [3] .

Pier Luigi Nervi (Sondrio, 1891 - Roma, 1979), poliedrico progettista, teorico, docente, costruttore e imprenditore, è stato senza dubbio uno dei protagonisti dell’architettura e dell’ingegneria del Novecento.

Cronologia dell'opera
          
1939: Nervi inventa e brevetta il cemento armato prefabbricato
1949: il 23 luglio la Società Ing. Nervi & Bartoli, Anonima per Costruzioni, deposita il brevetto numero 455678, dal titolo "Perfezionamento nella costruzione di solai, volte, cupole, travi-parete e strutture portanti in genere a due o tre dimensioni, con disposizione delle nervature resistenti lungo le linee isostatiche dei momenti o degli sforzi normali", fondamentale per il funzionamento del solaio a livello inferiore del Lanificio Gatti
1951: inizio dei lavori ad opera della Società Ing. Nervi & Bartoli per conto della Lanificio Gatti S.p.A.
1953: termine lavori.
Dopo la chiusura del Lanificio, divenne il garage di un concessionario, e nel 1998 fu infine ristrutturato dall’architetto Bruno Agostinelli, per ospitare l’attuale centro commerciale Decathlon.
1998: intervento di ristrutturazione del complesso commerciale "ex Lanificio Gatti" dopo la chiusura del Lanificio, divenne il garage di un concessionario, e nel 1998 fu infine ristrutturato dall’architetto Bruno Agostinelli, per ospitare l’attuale centro commerciale Decathlon.


[1] Consentono di gettare una campata di circa 213 mq ogni 24 ore permettendo di economizzare e di ridurre notevolmente i tempi di esecuzione.
[2] Moduli standard riutilizzabili circa trenta volte.
[3] Insieme ai colleghi Bartoli e Aldo Arcangeli.


Nessun commento:

Posta un commento

I commenti non potranno essere utilizzati a fini pubblicitari di vendita prodotti.
Non è accettata la condivisione del post a fini pubblicitari.
Il linguaggio deve essere corretto, non offensivo per le persone e per le loro idee.
La responsabilità per quanto scritto nell'area Discussioni rimane dei singoli.

Grazie per l'attenzione.

Rames GAIBA
Email: rames.gaiba@gmail.com

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.