14 aprile 2016

VERDE la condizione originaria

Nastri di seta (1925)



Dal latino viridis
La condizione originaria

Il verde si dissocia dall'uomo e dalle sue costruzioni. E' espressione ideale della natura, della terra vergine e fertile, della creazione. Colore delle piante, il verde è simbolo della vita; non dell'energia e della vitalità del rosso ma piuttosto della vita naturale e universale. Il verde oppone alla forza del rosso la calma, la stabilità e l'allentamento delle tensioni. Costituisce un ritorno allo stato primordiale, un ritorno alle origini.
Per la sua associazione con l'albero, il verde costituisce un simbolo maggiore. Garantisce la vita sulla terra in quanto procuratore di ossigeno, indispensabile all'esistenza. Il verde è pacifico e non comporta la violenza del rosso; resta tuttavia un colore terrestre e materiale, contrariamente al blu, al giallo e al bianco, che appartengono all'universo celeste. Per tutte queste ragioni, il verde è l'espressione di Dio sulla terra.
Ciononostante, il pensiero superstizioso attribuisce al verde poteri negativi. La credenza nella sua cattiva influenza è particolarmente forte in alcune corporazioni, in particolare quella degli artisti.

Nessun commento:

Posta un commento

I commenti non potranno essere utilizzati a fini pubblicitari di vendita prodotti.
Non è accettata la condivisione del post a fini pubblicitari.
Il linguaggio deve essere corretto, non offensivo per le persone e per le loro idee.
La responsabilità per quanto scritto nell'area Discussioni rimane dei singoli.

Grazie per l'attenzione.

Rames GAIBA
Email: rames.gaiba@gmail.com

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.