30 maggio 2017

SARTORIA

Sartoria - da sartore.

1a. Laboratorio, bottega in cui si confezionano abiti: sartoria da uomo, da donna. 1b. Per estensione il settore di attività dei sarti.

In taluni casi è sinonimo di atelier.

Francese: atelier de tailleur
Inglese: tailorshop
Tedesco: schneiderwerkstatt
Spagnolo: sastrería


In sartoria (1950)
Emil Rizek (Austria, 1901-1988)
olio su tavola, cm. 71 x 111


Sartoria ecclesiastica - Laboratorio dove si fanno abiti e paramenti (casule, dalmatiche, stole, ecc.) ecclesiastici, che riguarda la chiesa e il clero.Sartoria teatrale - Laboratorio in cui si confezionano costumi di scena per la produzione teatrale, cinematografica o televisiva.

STORIA - Fino alla fine del secolo XVIII esisteva solo il sarto che nella sua bottega lavorava esclusivamente su misura (del resto la produzione di abiti fatti in serie è relativamente recente); il suo reale sviluppo data però dall'invenzione della macchina da cucire. L'attività sartoriale è stata promossa a rango di arte sin dal 1268 e gli artigiani venivano chiamati sartori. Nella Roma medioevale i sarti costituivano una classe numerosa che, tuttavia, pensò di riunirsi in corporazione soltanto verso la fine del XVI secolo.  Nel 1573 ci fu il primo avvicinamento, ai soli fini religiosi, fra sarti e giubbonari (che in origine appartenevano alla congregazione dei merciai.) (Sebastiano Di Rienzo, “Filo”sofia dell'abito, ed. De Luca Editori d'Arte, 2007, p. 13).


Rames Gaiba
© Riproduzione riservata

Nessun commento:

Posta un commento

I commenti non potranno essere utilizzati a fini pubblicitari di vendita prodotti.
Non è accettata la condivisione del post a fini pubblicitari.
Il linguaggio deve essere corretto, non offensivo per le persone e per le loro idee.
La responsabilità per quanto scritto nell'area Discussioni rimane dei singoli.

Grazie per l'attenzione.

Rames GAIBA
Email: rames.gaiba@gmail.com

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.