30 giugno 2017

RAFIA (RAFFIA)

Rafia (Raffia) - nome italiano delle palme del genere Raphia. Il termine generico deriva dal greco raphis = ago, aculeo, in riferimento ai frutti appuntiti.

Fibra tessile ricavata dalle foglie di una palma (la Raphia ruffia) originaria del Madagascar e dell'Africa Orientale. Dalle grandi lunghe foglie (anche due metri), poste alla sommità del fusto, si ottengono strisce di fibre robuste (detti "nastri di rafia"), molto resistenti ed elastiche.

IMPIEGHI: Viene principalmente usata come materiale da intreccio per produrre panieri, cesti, stuoie, tele grossolane, ma in taluni casi generalmente in mischia con altre fibre, è usata nell'abbigliamento (borse, cappelli) per ottenere effetti moda.

Dalle foglie di una palma nana, originaria del Marocco, si ricava la fibra denominata
dum-dum.

CODICE TESSILE: AF (EURATEX) - La fibra Rafia non è compresa nella Tabella 1 e quindi va indicata come Altre Fibre.


Rames Gaiba
© Riproduzione riservata

Nessun commento:

Posta un commento

I commenti non potranno essere utilizzati a fini pubblicitari di vendita prodotti.
Non è accettata la condivisione del post a fini pubblicitari.
Il linguaggio deve essere corretto, non offensivo per le persone e per le loro idee.
La responsabilità per quanto scritto nell'area Discussioni rimane dei singoli.

Grazie per l'attenzione.

Rames GAIBA
Email: rames.gaiba@gmail.com

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.