2 aprile 2017

COLLANT

Collant - termine francese; dal verbo coller, "incollare, far aderire".

collant jacquard
su base tulle
1. Calze femminili a mutandina, che vanno dal piede al punto vita, in fibre elasticizzate quali il nylon, microfibra o lycra; prodotti in quasi tutti i colori e disegni, anche in versioni decorate, a motivi appariscenti, anche in versioni multicolore, a strisce, pois e motivi dipinti a mano o modelli in pizzo. Oggi parzialmente in disuso, in quanto la gonna tende ad abbassare sempre più il giro di vita, e per la concorrenza delle autoreggenti; è scomodo, per evidenti motivi quando si portano i pantaloni. La pesantezza del collant è indicata dal numero di denari, che può andare da 8 (molto velato) a 100 (molto coprente).
Derivano dalle antiche brache maschili o
calzamaglia, di moda dalla fine degli anni '60. Prima di loro c'era il reggicalze, e prima ancora la giarrettiera

2. Detto di abito, pantaloni, manica o altro molto attillati.

francese: collant; maillot
inglese: pantyhose; tights
tedesco: Strumpfhhose
spagnolo: panty




STORIA - Furono inventati nel 1968 dalla DIM (una delle più famose case di lingerie francese) e divennero di moda da subito, per poter indossare le vertiginose minigonne dell'epoca. Attualmente le industrie più prestigiose sono in Italia (Castel Goffredo, in provincia di Mantova, è conosciuta in tutto il mondo come "Città della calza", il più importante distretto per la produzione di calzetteria femminile) ed in Francia.

CURIOSITA' - Per fabbricare un paio di collant sono necessari circa 14 km di filo di nylon.



collant con scritte








Rames Gaiba
© Riproduzione Riservata

Nessun commento:

Posta un commento

I commenti non potranno essere utilizzati a fini pubblicitari di vendita prodotti.
Non è accettata la condivisione del post a fini pubblicitari.
Il linguaggio deve essere corretto, non offensivo per le persone e per le loro idee.
La responsabilità per quanto scritto nell'area Discussioni rimane dei singoli.

Grazie per l'attenzione.

Rames GAIBA
Email: rames.gaiba@gmail.com

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.