25 novembre 2013

Le T-shirt di Vivienne Westwood


Dame Vivienne Isabel Swire coniugata Westwood è una stilista inglese (nata nel 1941) che, dopo il primo matrimonio  con Derek Westwood, iniziò una relazione con Malcom McLaren, destinato a diventare il manager dei Sex Pistol, uno dei più influenti gruppi rock britannici, della prima ondata punk negli anni '70.

Nel 1971 assieme a McLaren aprirono il loro primo negozio, Let it Rock (in seguito con il tempo l'insegna ebbe altri nomi, seguendo lo stile della Westwood), al 430 di King's Road di Londra.

E' indubbio che la sua aspirazione negli anni ha trovato forza da varie influenze quali la storia, la pittura, e l'impegno sociale e politico.

T-shirt con serigrafia di Malcolm McLaren, 1975-77
(maglietta colore bianco con stampa rosso, blu, nero)  
con pantalone in raso nero di cotone, 1970
Vivienne Westwood
The Metropolitan Museum of Art, New York


Questo insieme è noto come "Cambridge Rapist" (Cambridge stupratore). Nella T-shirt manca il testo e può essere stata una concessione alle polemiche che ha scuscitato la versione originale. Raffigura l'immagine mascherata sullo sfondo della bandiera inglese, ed è una rappresentazione evidente del messaggio anti-establishment del movimento punk.


T-shirt "due cow-boys", 1977
Malcom McLaren e Vivienne Westwood
collezione Seditionaries


Nel settembre 2005 Vivienne Westwood ha deciso di dare il suo pieno appoggio al movimento per la difesa dei diritti civili Liberty creando delle t-shirt da collezione che recano lo slogan "I AM NOT A TERRORIST, please don't arrest me". Non a caso quelle collezioni si intitolavano Propaganda, Active Resistance e Active Resistance to Propaganda per testimoniare il suo forte dissenso nei confronti delle amministrazioni dei leader politici Blair e Bush.

   







© Riproduzione riservata

Le camicie "Anarchy" della Westwood

 

Nessun commento:

Posta un commento

I commenti non potranno essere utilizzati a fini pubblicitari di vendita prodotti.
Non è accettata la condivisione del post a fini pubblicitari.
Il linguaggio deve essere corretto, non offensivo per le persone e per le loro idee.
La responsabilità per quanto scritto nell'area Discussioni rimane dei singoli.

Grazie per l'attenzione.

Rames GAIBA
Email: rames.gaiba@gmail.com

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.