24 aprile 2017

ARMATURA (tessuto)

Unità minima d'intreccio dei fili d'ordito e di trama, o anche il modo nel quale si alterna il movimento dei licci che dà l'effetto d'intreccio e di disegno nel tessuto.

Le armature fondamentali sono tre, e si distinguono in semplici: tela (per tessuti ad effetto piano), saia  (per tessuti ad effetto diagonale), raso (per tessuti ad effetto generalmente disseminato)




e complesse (lampasso, broccatello, velluto). Mentre l'armatura tela è unica nel suo genere, la saia ed il raso possono avere vario rapporto  (esempio: spina da 3 - raso da 5, ecc.).

La rappresentazione dell'armatura è chiamata messincarta (Norma UNI 9274).

Per i tessuti a  maglia non si può parlare di armatura, in quanto non esistono i fili di ordito e di trama. Il tessuto a maglia è costituito dall'intreccio di un unico filo non teso, intorno a se stesso. Così si ottengono i tessuti a maglia ed il tessuto jersey.

Francese: Armure - Inglese: Fabric weave - Tedesco: Bindung eines gewebes - Spagnolo: Ligamento de un tejido


Rames Gaiba
© Riproduzione riservata

Nessun commento:

Posta un commento

Per ogni richiesta rettifica o integrazione o segnalazione link non più attivi esterni (anche video) inviare a Rames Gaiba una
Email: rames.gaiba@gmail.com
-----
■ I commenti non potranno essere utilizzati a fini pubblicitari di vendita prodotti o servizi o a scopo di lucro.
■ Non è accettata la condivisione del post a fini pubblicitari o politici.
■ I commenti con aggiunta di emoticons o similari (cuoricini, faccine, ecc.) non saranno pubblicati. Solo parole.
■ Vi chiedo di evitare commenti con espressioni di "condivido", "bello" o simili, ringraziamenti, ecc. che non saranno pubblicati per non "appesantire" la lettura dei post. La presente vale come mio ringraziamento per il Vostro apprezzamento.
■ Il linguaggio deve essere corretto, non offensivo per le persone e per le loro idee.
■ Non condivida contenuti che includono materiale o linguaggio esplicitamente sessuale (alcuni contenuti per adulti potrebbero essere consentiti se il loro scopo è chiaramente educativo, medico, scientifico o artistico).
■ Non interagisca con altre persone né condivida contenuti in maniera irrilevante, inappropriata, irrispettosa o altrimenti provocatoria.
■ Non condivida posta spazzatura, spam, catene di Sant’Antonio, schemi di phishing o qualsiasi altro tipo di truffa.

Lei chiedo di utilizzare la Sua identità reale o sulla Sua organizzazione, e di condividere soltanto informazioni veritiere e autentiche. Non saranno pubblicati commenti da autori anonimi o con noni di fantasia.

⚠ La responsabilità per quanto scritto nell'area Discussioni rimane dei singoli.

È attiva la moderazione di tutti i commenti.

Grazie per l'attenzione.

Rames GAIBA