17 luglio 2017

GINESTRA

Ginestra - dal latino genesta(m) o genista(m), di origine sconosciuta.


Fibra vegetale proveniente dal libro del "Cytisus scoparius" o "Spartium junceum" [1], estratta per macerazione della pianta omonima. Arbusto sempreverde a forma cespugliosa, alta fino a 5 metri e con rami giunchiformi color verde scuro. Si riesce ad estrarne circa il 20% in peso partendo dai ramoscelli secchi, inoltre la lavorazione presenta grandi difficoltà soprattutto perché i fasci fibrosi sono tenacemente saldati ai tessuti corticali. La fibra piuttosto grossolana e irregolare e con varie impurità, ha una lunghezza fra i 5 e 10 centimetri. [2]

In Italia la si trova in molti luoghi fra cui in Toscana, nell'Umbria, in Basilicata e nella Calabria.





IMPIEGHI: La fibra è impiegata raramente per la fabbricazione di filati, cordami, sacchi e tessuti per la casa (biancheria, tendaggi, tovagliati, copriletti, tappeti) e per abbigliamento artigianale fra cui anche borse, cinture e cappelli.

CODICE TESSILE: GI (EURATEX)

CURIOSITA' - Dai rametti nuovi, prima o durante la fioritura di alcune specie di ginestra (Ginestra africana, Genista tinctoria) si ricava un colorante giallo, molto resistente.

RIF. LETTERARIO -  Per dirla con le parole di Cesare Meano [3] la ginestra è “entrata nella gloria per virtù d'uno dei più grandi poeti del mondo”, lirica che chiude i Canti di Giacomo Leopardi «La ginestra, o fiore del deserto», scritta nella primavera del 1836 a Torre del Greco nella villa Ferrigni e pubblicata postuma nel 1845.

 

[1] L'etimologia della parola greca spartos” sta a confermare la tradizionale utilizzazione della fibra nella produzione di stuoie, corde e manufatti vari. (Francesco De Simone, L'arte della tessitura a Longobucco, ed. Ferrari, 2008, pp. 27-28). 
[2] Mariella Azzali, Dizionario di Costume e Moda, ed. m.e. architectural book and review, 2015, voce  “Ginestra odorosa”, p. 422
[3] Cesare Meano, Commentario Dizionario Italiano della Moda, ed. Ente Nazionale della Moda, 1936, p. 180 


Rames Gaiba
© Riproduzione riservata

Nessun commento:

Posta un commento

I commenti non potranno essere utilizzati a fini pubblicitari di vendita prodotti.
Non è accettata la condivisione del post a fini pubblicitari.
Il linguaggio deve essere corretto, non offensivo per le persone e per le loro idee.
La responsabilità per quanto scritto nell'area Discussioni rimane dei singoli.

Grazie per l'attenzione.

Rames GAIBA
Email: rames.gaiba@gmail.com

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.