26 luglio 2017

SOTTOCOLLO


1. Parte inferiore di un collo di un capospalla (cappotti e giacche), generalmente maschile, ma in taluni casi anche presente in quello femminile. I materiali usati sono nella giacca classica, generalmente, feltri (melton) in lana o misti con poliestere o viscosa, che possono essere accoppiati con tela (termofissaggio o cucitura). Disponibile praticamente in tutti i colori, dai classici mélange alle tinte unite, anche double face.



Sottocollo in melton di una giacca



Inoltre, per le giacche e cappotti sartoriali può essere in feltro di lana accoppiato con tela di lino o cotone, messa in sbieco, e trapuntato con cuciture distanziate tra loro di 1 cm.





Oggi i feltri sottocollo possono essere anche stampati per personalizzare ancora di più il capo d'abbigliamento.



2. Sottocollo in PVC per camicie, che serve per dare consistenza alla parte anteriore di una camicia per una migliore presentazione del prodotto finito.



3. Parte sottostante al colletto di una camicia, generalmente maschile, spesso rinforzata e dotata di bottoni.  È più corretto chiamarlo listino collo.






Francese: dessous de col
Inglese: under collar
Tedesco: unterkragen
Spagnolo: hoja del cuello

Rames Gaiba
© Riproduzione riservata



Link per iscriverti a TRAMA E ORDITO su Telegram
il modo più semplice per non perdersi nessun post
e notizie e contributi esterni (quest'ultimi dalla pagina Facebook)

Nessun commento:

Posta un commento

I commenti non potranno essere utilizzati a fini pubblicitari di vendita prodotti.
Non è accettata la condivisione del post a fini pubblicitari.
Il linguaggio deve essere corretto, non offensivo per le persone e per le loro idee.
La responsabilità per quanto scritto nell'area Discussioni rimane dei singoli.

Grazie per l'attenzione.

Rames GAIBA
Email: rames.gaiba@gmail.com

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.