28 agosto 2017

GIACCA

Giàcca - dal francese jacque, a sua volta, probabilmente dall'antico francese jacques "contadino" oppure dall'arabo shakk.

Termine generico per indicare un indumento sia maschile che femminile che ricopre il busto fino a metà dei fianchi o metà polpaccio, con maniche lunghe, apertura sul davanti chiusa di solito da bottoni, foderato o meno, con collo e tasche o meno, dal taglio, altri particolari e tessuto di confezione che variano secondo la moda, e lo scopo per cui viene indossato; l'indumento viene portato come capo esterno, ossia sopra la camicia, camicetta, maglione, t-shirt, ecc. ma sotto il cappotto o altro tipo di soprabito.



Le giacche più usate sono quelle a un petto (alternativa è quella doppiopetto) che per consuetudine hanno due o tre bottoni; rara è la versione a un bottone.

Giacca a due bottoni
La giacca a due bottoni viene usata per le giacche sportive o oggi anche per abiti da businessmen. Si abbottona solo il bottone più alto.

Giacca a tre bottoni
Il bottone più alto e la relativa asola sono leggermente nascosti dal rever.

Giacca a quattro bottoni
La giacca a quattro bottoni è utilizzata quasi esclusivamente in situazioni sportive, in genere per attività equestri. Di norma ha tasche cucite e doppio spacco posteriore. I rever sono notevolmente più corti che nelle giacche a due o tre bottoni. 

Sulle giacche a doppiopetto, di fianco ad ogni bottone attivo c'è un bottone passivo. E' un ricordo delle divise militari, nelle quali i bottoni passivi fungevano da bottoni di riserva. Sempre nelle giacche a doppiopetto , è prevista una coppia di bottoni dormienti, cuciti per motivi di simmetria. Un'altra vestigia dell'abbigliamento militare sono i bottoni sulla manica. Oggi sono in genere quattro nello stile inglese, tre su quelle di stile italiano e uno o due su quelle di stile americano. Le giacche di rifinitura sartoriale o di alta marca (brand) industriale hanno in genere le asole dei bottoni della manica sbottonabili, in quanto vengono considerate una raffinatezza. 

Anche le tasche (tasca) sono un elemento distintivo di una giacca. Le più importanti sono quelle laterali; i due bordi sono solitamente orlati di un filetto, a meno che non si tratti di una giacca sportiva con pattina, che in pratica sostituisce il filetto superiore. La pattina può essere infilata nella tasca stessa. In questo caso, però, è sormontata da un filetto e quando viene intascata scompare completamente. Di solito ha una forma trapezoidale: le pattine rettangolari, per tradizione, non sono ammesse. Nella fodera all'interno della giacca, si può aprire una sorta di "controtasca", utile per riporvi un accendino o le monete. Sempre sopra la tasca destra, in particolare nelle giacche sportive, si può praticare un discreto taschino, chiamato dagli inglesi tichet pochet. C'è poi la tasca sul petto a sinistra, utilizzata per il fazzoletto da tasca. E' l'unica caratterizzata da una pistagna, cioè da una fascetta sul bordo superiore. Le tasche delle giacche sportive possono anche essere applicate; la lavorazione è più semplice, ma la loro capienza è inferiore e per ovviare all'inconveniente certe giacche da caccia o le sahariane sono dotate di tasche applicate a soffietto. Internamente, nella fodera della giacca, si applicano due tasche in alto: quella di destra di solito accoglie il portafoglio e all'interno vi è cucita l'etichetta del sarto o della ditta di confezioni. In basso a sinistra talvolta c'è una tasca per il pacchetto di sigarette. Certe giacche di sartoria sono caratterizzate da una tasca interna in alto a destra con doppia cavità interna, sopra e sotto, adatta per portadocumenti particolarmente alti o biglietti d'aereo. 

Sulla giacca a un petto il rever è dritto o ha una curvatura appena accennata. Il rever  classico non è né troppo largo né troppo stretto, e la sua linea di prosecuzione ideale arriva alla metà della spalla. Nelle giacche invernali a un petto, nelle giacche da smoking estive e nelle giacche da camera il rever è sciallato, caratterizzato dalla mancanza del cran, cioè dal taglio che separa il rever vero e proprio dal colletto.

Le parti della giacca classica: il davanti (nomenclatura)

Cran; Occhiello (rever); Rever; Pistagna; Davanti; Sopramanica; Filetti; Occhiello (bottoni); Tasca.

Le parti della giacca classica: il retro (nomenclatura)
Collo; Schiena; Cannello; Sottomanica; Spacco.

Francese: veston; blouson - Inglese: jacket; sackcoat - Tedesco: jacke; sakko - Spagnolo: chaqueta

Giacca a doppiopetto 
Giacca, maschile o femminile, con i davanti sovrapposti e chiusi da due file di bottoni.


Giacca monopetto
Giacca, maschile o femminile, con i davanti non sovrapposti e allacciati da una sola fila di bottoni.

Francese: veston droit - Inglese: single-breasted - Tedesco: einreiher - Spagnolo: vestido recto

Italiano: Giacca foderata - Francese: veste doubée - Inglese: lined jacket; structured (constructed) jacket - Tedesco: sakko; gefüttert - Spagnolo: chaqueta forrada

Italiano: Giacca sfoderata - Francese: veste sans doublure - Inglese: unstructured (unconstructed) jacket - Tedesco: jacke ungefüttert - Spagnolo: chaqueta sin forro



Rames Gaiba
© Riproduzione riservata

Nessun commento:

Posta un commento

I commenti non potranno essere utilizzati a fini pubblicitari di vendita prodotti.
Non è accettata la condivisione del post a fini pubblicitari.
Il linguaggio deve essere corretto, non offensivo per le persone e per le loro idee.
La responsabilità per quanto scritto nell'area Discussioni rimane dei singoli.

Grazie per l'attenzione.

Rames GAIBA

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.