24 giugno 2010

8.5 MUSEO DEGLI USI E DEI COSTUMI DELLA GENTE DI ROMAGNA



MUSEO DEGLI USI E DEI COSTUMI DELLA GENTE DI ROMAGNA - MET

SANTARCANGELO DI ROMAGNA (RN)



Ospitato presso l’ex-macello comunale (un ampio edificio costruito nel 1924). E’ articolato in quattordici sezioni, il percorso museale espone attrezzi, utensili e oggetti relativi ai lavori e all’attività della tradizionale civiltà rurale del periodo compreso tra la fine dell’Ottocento e il secondo dopoguerra, con un allestimento che pone in primo piano l’uomo, il suo rapporto con il territorio, la sua identità, la sua costruzione di senso per orientarsi nel mondo, ma anche kla sua dimensione simbolica che, nella quotidianità, conviveva con quella reale.


Il percorso museale si apre con la sezione dedicata al tema dell’identità di cui sono presenti gli elementi maggiormente costitutivi: il dialetto, la casa, l’abbigliamento, i riti di passaggio. Seguono le sezioni dedicate ai lavori agricoli e ai cicli produttivi del grano e del vino. Tra le attività connesse ai lavori agricoli, quasi sempre svolte in casa durante l’inverno e per autoconsumo, sono illustrate la lavorazione della canapa e della paglia. Oltre agli attrezzi impiegati per la filatura e la tessitura vi è documentata anche la stampa della tela, attività molto diffusa in questa zona della Romagna. Seguono le sezioni dedicate ai mestieri artigianali: il liutaio, il calzolaio, il sellaio, il maniscalco; una sala espone la ricostruzione dell’officina del fabbro, completa di forno, fucina, mantice e incudine, mentre un’altra ambientazione ci porta a Montetiffi, nella bottega del costruttore delle treglie per la cottura della piadina ; realizzata, ancora oggi, in terracotta da quei pochissimi artigiani che utilizzano tuttora le tradizionalitecniche di lavorazione, sono diventate molto ricercate. Di sicuro effetto scenografico la grande parete centrale che ospita una bellissima raccolta di quasi cento cavaje risalenti al periodo compreso tra il XVI secolo e la metà del Novecento; costruite in metallo forgiate a mano, sono impreziosite con suggestive decorazioni dalla ricca iconografia: fiori, animali, figure antropomorfe, simboli magico-religiosi.


 




 






 


 


Nelle sezioni esterne sono esposte le macchine agricole di grandi dimensioni, le macine, sia per cereali che per le olive, ed una ricca raccolta di carri agricoli.


----
SANTARCANGELO DI ROMAGNA (RN) - Via Montevecchi, 41
Informazioni: tel. 0541/326206 - 624703 Fax 0541/622074


© Riproduzione riservata

Nessun commento:

Posta un commento

I commenti non potranno essere utilizzati a fini pubblicitari di vendita prodotti.
Il linguaggio deve essere corretto, non offensivo per le persone e per le loro idee.
La responsabilità per quanto scritto nell'area Discussioni rimane dei singoli.

Non è accettata la condivisione del post a fini pubblicitari.
Grazie per l'attenzione.

Rames GAIBA
Email: rames.gaiba@gmail.com

-. -. -. -.

Comments can not be used for selling advertising products.
The language needs to be corrected, not offensive for people and their ideas.
The responsibility for what is written in the discussions remains of individuals.

It has accepted the post sharing for marketing purposes.
Thanks for the attention.

Rames GAIBA
Email: rames.gaiba@gmail.com