28 marzo 2017

UNISEX

Unisex - dall'inglese; abbreviazione di unisexual,  composto da uni e da sex "unico sesso".

E' riferito in genere a capi d'abbigliamento, ed indica ciò che può essere indossato indifferentemente da entrambi i sessi. E così blazer, pantaloni, gilet, maglie, tute, magliette, felpe, jeans, giacche in pelle, calzature sportive e perfino cravatte e cappelli entrano nel guardaroba diventano moda, nel cosiddetto "stile intercambiabile", cioè quello adatto sia alla donna sia all'uomo.  

Stile unisex uomo / donnafoto: Luca Cannonieri 


STORIA - In un certo senso erano già unisex molti indumenti dei secoli precedenti, come per esempio le tuniche degli antichi Romani e i chitoni degli antichi Greci. E' un tipo di moda diffusasi soprattutto dopo il 1968, diventando molto popolare negli anni Settanta. Questa moda è emersa quando gli uomini hanno iniziato a indossare motivi floreali e le donne hanno adottato indumenti maschili. Tuttavia tale voga è accolta senza polemiche solo a partire dai primi anni Ottanta. 


Marlene Dietrich

Negli anni Trenta e Quaranta, attrici del cinema come Marlene Dietrich e Katharine Hepburn avevano già portato con successo tailleur pantalone. Chanel prevedeva per le donne la cravatta, il cardigan a doppiopetto e il cappello di feltro.


Rames Gaiba
© Riproduzione Riservata

Nessun commento:

Posta un commento

I commenti non potranno essere utilizzati a fini pubblicitari di vendita prodotti.
Il linguaggio deve essere corretto, non offensivo per le persone e per le loro idee.
La responsabilità per quanto scritto nell'area Discussioni rimane dei singoli.

Non è accettata la condivisione del post a fini pubblicitari.
Grazie per l'attenzione.

Rames GAIBA
Email: rames.gaiba@gmail.com

-. -. -. -.

Comments can not be used for selling advertising products.
The language needs to be corrected, not offensive for people and their ideas.
The responsibility for what is written in the discussions remains of individuals.

It has accepted the post sharing for marketing purposes.
Thanks for the attention.

Rames GAIBA
Email: rames.gaiba@gmail.com