13 aprile 2017

ALAMARO

Alamaro - dallo spagnolo alamar, e questo a sua volta dall'arabo al-'amàr, "laccio, corda".

1. Tipica allacciatura realizzata in cordoni o con passamaneria che formano un'asola volante in cui entra il suo riscontro, in genere un nodo o ingrossamento che funge da bottone, o dove viene fatto passare una olivetta di corno (o legno), o, meno frequentemente, di metallo o altro materiale ricoperto da filo, per lo più di forma allungata, o di canna di bambù.

IMPIEGHI: Si usano soprattutto per giacconi e cappotti e, specialmente, sul noto 
Montgomery. Utilizzati anche per sottolineare una tendenza militaresca, oppure in sartoria per non tagliare con gli occhielli, tessuti o pellicce.

Sono chiamati anche brandeburghi.

francese: grenouille
inglese: frog; toggle
tedesco: Knebelverschluß
spagnolo: alamar

STORIA - Nel 1600 gli alamari divennero particolarmente ricchi e preziosi tanto che ne fu proibito l'uso agli ecclesiastici. [1] Originaria delle uniformi militari, questa allacciatura ha decorato i capispalla del guardaroba femminile a partire dal XIX sec.


Smoking (Inghilterra, 1880 circa)
velluto di seta, con finitura di alamari in cordone di seta


RIF. LETTERARIO  - “Ella portava una specie di giacca scura orlata di pelliccia e chiusa da alamari d'oro”. Gabriele D'Annunzio, Le novelle della Pescara (1902). 

2. Sono chiamati così anche le mostrine d'argento dei Carabinieri e dei Granatieri di Sardegna.

alamari su una divisa di un Capitano dei Granatieri di Sardegna



[1] Mariella Azzali, Dizionario di Costume e di Moda, Ed. m.e. architectural book and review, 2015, voce Alamaro, p. 39


Rames Gaiba
© Riproduzione riservata

Nessun commento:

Posta un commento

I commenti non potranno essere utilizzati a fini pubblicitari di vendita prodotti.
Il linguaggio deve essere corretto, non offensivo per le persone e per le loro idee.
La responsabilità per quanto scritto nell'area Discussioni rimane dei singoli.

Non è accettata la condivisione del post a fini pubblicitari.
Grazie per l'attenzione.

Rames GAIBA
Email: rames.gaiba@gmail.com

-. -. -. -.

Comments can not be used for selling advertising products.
The language needs to be corrected, not offensive for people and their ideas.
The responsibility for what is written in the discussions remains of individuals.

It has accepted the post sharing for marketing purposes.
Thanks for the attention.

Rames GAIBA
Email: rames.gaiba@gmail.com