15 gennaio 2018

SALOPETTE

Salopette - voce francese da salopèt, di provenienza norvegese, che significa "tuta".


Pantaloni lunghi e larghi che continuano in una pettorina (a volte con una seconda parallela nel mezzo del di dietro) sostenuta da →bretelle, che s'incrociano sulla schiena per agganciarsi sul dietro dei calzoni, fermate da bottoni o fibbie con bottone a pressione, o con corpetto senza maniche. Tasche sulla pettorina e sui pantaloni. È un capo d'abbigliamento, comunque, diverso dalla tuta.  

Indumento unisex, originariamente da lavoro, utilizzato (anche nell'abbigliamento per l'infanzia) dalle versioni sportive in denim o altri tessuti o imbottite per lo sci, a quelle decisamente più eleganti. Capo preferito dalla moda pre-maman.  


Italiano: salopette - Inglese: overall; dungaree - Tedescoübungsanzug - Spagnolo: chandal. Il termine, oggi, è appartenente al linguaggio internazionale dell'abbigliamento.  

Il corrispondente termine inglese, dungaree, viene dall'hindi dungri, una grezza tela di cotone calicò.

STORIA - All'inizio del ventesimo secolo la salopette nasce come indumento da lavoro, Fu adottata dalle donne durante le due guerre mondiali. Alla fine degli anni '40 e all'inizio degli anni '50 venne di moda quella confezionata in denim. Passa alla moda casual e sportiva verso gli anni '60, dove il vestire informale diventa simbolo di libertà, per arrivare ad oggi nelle versioni più diverse.








Rames Gaiba
© Riproduzione riservata


Nessun commento:

Posta un commento

I commenti non potranno essere utilizzati a fini pubblicitari di vendita prodotti.
Non è accettata la condivisione del post a fini pubblicitari.
Il linguaggio deve essere corretto, non offensivo per le persone e per le loro idee.
La responsabilità per quanto scritto nell'area Discussioni rimane dei singoli.

Grazie per l'attenzione.

Rames GAIBA

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.