22 marzo 2018

CANOTTA

Canotta - retroformazione da canottiera.

Maglietta unisex senza maniche, che è in tempi recenti diventato n capo di una certa importanza nell'intimo, abitualmente coordinato con lo slip; ha scollo rotondo e ampio, simile alla canottiera, ma di solito colorata anche se prevale il bianco e nero, a coste o anche rasata, da indossare come capo esterno, non cioè sotto la camicia o la camicetta. Può portare l'etichetta esterna in evidenza. Generalmente è in maglia (di solito in jersey di cotone o nell'intimo in lana fuori e cotone sulla pelle), spesso con elastam per aumentare l'aderenza.  

Il ragazzo incontra la ragazza
Erin Wasson | © Mario Testino - fotografo moda  



Realizzata in numerose varianti, la canotta nella versione femminile classica, è a spalla larga e può avere inserti in pizzo o ricami e la scollatura arricchita da inserti di pizzo, ricami e fiocchetti. 

È anche l'indumento indossato nel basket e nell'atletica leggera insieme ai calzoncini corti.

Inglese
: tank top; vest - Francese: débardeur - Tedesco: Tank-Top - Spagnolo: camiseta


CURIOSITA' - Tutto il cinema italiano  del Neorealismo ha connotato questo indumento come tipico dei bulli, del proletariato e dei contadini. Usata dagli stilisti in abbinamento con pantaloni gessati, o sotto doppiopetti sartoriali, e stata ugualmente utilizzata per l'abbigliamento femminile.

È in assoluto il simbolo dello stile "maschile" di Dolce & Gabbana".


Sfilata Autunno Inverno 2010/2011 "Dolce & Gabbana"



Rames Gaiba
© Riproduzione riservata

Nessun commento:

Posta un commento

I commenti non potranno essere utilizzati a fini pubblicitari di vendita prodotti.
Non è accettata la condivisione del post a fini pubblicitari.
Il linguaggio deve essere corretto, non offensivo per le persone e per le loro idee.
La responsabilità per quanto scritto nell'area Discussioni rimane dei singoli.

Grazie per l'attenzione.

Rames GAIBA

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.